Da Nang

Da Nang è la città più importante del Vietnam centrale e la terza del Paese per numero di abitanti (poco meno di 1 milione) dopo Ho Chi Minh e la capitale Hanoi; si trova lungo la costa orientale sul Mar Cinese Meridionale.

È una città in crescita non solo dal punto di vista demografico ma anche in campo economico, culturale e turistico; numerose le possibilità di svago, fra belle spiagge, isole, montagne, parchi di divertimento e locali notturni, così come le attrazioni di tipo culturale, con musei di vario genere, pagode e templi buddhisti.

kizamaya, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Col passare del tempo il porto di Da Nang ha superato per importanza e numero di merci scambiate quello della vicina Hoi An, posta 30 chilometri più a sud; si trova inoltre lungo la ferrovia principale del Vietnam e possiede il terzo aeroporto con più traffico passeggeri del Paese, situato quasi in centro città.

Accanto a vecchi edifici e templi sono stati costruiti di recente diversi palazzi e grattacieli moderni, inclusi alcuni ponti sul fiume Han dalla struttura avveniristica ed innovativa, che fanno di Da Nang una delle città più all’avanguardia del Vietnam.

Il clima è di tipo tropicale ed è influenzato dai monsoni, con forti piogge durante la stagione umida, che va da settembre a metà dicembre e durante la quale la città può essere colpita dai tifoni, tempeste tropicali talvolta piuttosto potenti e devastanti; i mesi da maggio ad agosto sono quelli più caldi, con temperature medie vicine ai 30° C e precipitazioni meno frequenti rispetto all’autunno, mentre nel resto dell’anno, da metà dicembre ad aprile vi è un periodo più secco, in particolare nei tre mesi di febbraio, marzo ed aprile, durante il quale anche le temperature sono generalmente più gradevoli.

Posizione e come arrivare a Da Nang da Ho Chi Minh ed Hanoi

Da Nang si trova alla medesima distanza da Hanoi ed Ho Chi Minh, circa 600 km in linea d’aria; l’aeroporto internazionale sorge nelle immediate vicinanze del centro città, che si raggiunge quindi in pochi minuti; oltre ai collegamenti con le altre maggiori città vietnamiti sono presenti voli diretti da Bangkok, Hong Kong, Kuala Lumpur, Tokyo ed altre metropoli asiatiche; da Hanoi ed Ho Chi Minh si impiega circa 1 ora e 20 minuti, con biglietti a partire da 600.000 dong.

Il treno può essere utilizzato per spostarsi fra Hue e Da Nang, con viaggio che dura 2 ore e mezza, e costo del ticket attorno ai 90.000 dong, mentre da Hanoi oppure Ho Chi Minh sono necessarie almeno 15-16 ore.

Se invece volete visitare anche Hoi An avete a disposizione degli autobus, che in poco meno di 1 ora vi consentono di raggiungere la vostra meta, spendendo 60.000-70.000 dong.

Cosa vedere a Da Nang

Montagne di Marmo

Le Montagne di Marmo sono 5 piccole colline di calcare e marmo situate nella periferia meridionale di Da Nang, ad 1-2 chilometri dalla costa; a causa della loro origine hanno diverse cavità e grotte, usate dai Vietcong durante la Guerra del Vietnam.

I nomi delle colline fanno riferimento agli elementi della natura che secondo l’imperatore Minh Mang formano l’universo e cioè il metallo, il legno, l’acqua, il fuoco e la terra; sulle pendici e sulla sommità della collina più estesa, Thuy Son (Montagna dell’Acqua), sono presenti diversi bei templi, che offrono anche piacevoli panorami sul mare e sui dintorni.

Marble Mountains 20190919

Suicasmo, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
7:00-17:30
Nessun giorno di chiusura
40.000 dong (adulti)
10.000 dong (studenti)
Gratis (bambini sotto i 6 anni)
Nel distretto di Ngu Hanh Son, 10 km a sud del centro città

Colline di Ba Na

Le colline di Ba Na sono situate nell’entroterra, 40 chilometri ad ovest di Da Nang; si tratta in realtà di montagne che raggiungono i 1.500 metri d’altezza nella parte più elevata, con clima molto più fresco quindi rispetto alla città, cosa da tenere a mente soprattutto nei mesi invernali.

Quella che in origine era una piccola località di villeggiatura fondata dai francesi nel 1919 è diventata un grande parco di divertimenti a tema, che si raggiunge tramite una funivia lunga quasi 6 chilometri.

Fra le varie attrazioni vi sono una ricostruzione di un villaggio francese che vi riporterà virtualmente in Europa, un’imponente statua di Buddha, pagode, templi, giardini ed il Golden Bridge, un ponte arcuato lungo 150 metri sorretto da 2 grandi mani, che probabilmente avrete visto in qualche foto su Internet.

Golden Bridge Da-Nang

xiquinhosilva from Cacau, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
7:00-22:00
Nessun giorno di chiusura
800.000 dong (adulti)
650.000 dong (bambini fra 1,00 e 1,40 m di altezza)
Gratis (bambini sotto 1 m di altezza)
40 km ad ovest di Da Nang, nella municipalità di Hoa Ninh

Ponte del Drago

Da Nang è conosciuta in Vietnam come la città dei ponti, alcuni dei quali molto recenti e di gran valore ingegneristico, che servono a superare il fiume Han, largo anche più di mezzo chilometro in diversi punti.

Il Ponte del Drago è diventato uno dei simboli della città, poiché le sue arcate sono decorate in maniera tale da riprodurre un lunghissimo drago giallo, con la testa rivolta verso il mare.

Ma la grande particolarità ed unicità di questo ponte è che ogni sabato, domenica e nei giorni di festività alle 21:00 il drago sputa fuoco ed acqua, uno spettacolo che attira in gran numero sia gli abitanti locali che i turisti.

Dragon Bridge Da Nang 1

Christophe95, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Terzo ponte sul fiume Han risalendo dalla foce
100 metri ad est del Museo di Sculture Cham

Spiagge

Da Nang è una città di mare che quindi dispone di diverse spiagge sia cittadine che più isolate ed immerse nella natura; non è la destinazione di villeggiatura più rinomata del Vietnam, però alcuni tratti di litorale hanno un discreto fascino ed un’acqua abbastanza limpida.

My Khe è considerata la spiaggia più bella della città e si trova subito a ridosso di essa, con alcuni hotel a 4 e 5 stelle che sono stati costruiti immediatamente nelle vicinanze dell’oceano.

Basta comunque allontanarsi di pochi chilometri dal centro per trovare spiagge più tranquille ed appartate, come quella di Non Nuoc più a sud, o quelle di Bai Da e di Tien Sa, nella penisola di Son Tra, a nord-est della città.

La baie de Nam Chon Vung

Jean-Pierre Dalbéra, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Mercati

Una città di 1 milione di abitanti dispone di numerosi mercati, nei quali acquistare qualunque merce immaginabile, da cibo a vestiti, ad utensili e giocattoli oppure semplicemente osservare i commercianti del posto.

Il mercato di Han, qualche centinaio di metri a nord-ovest del Ponte del Drago, è attivo fin dal 1940, ed è indicato soprattutto per acquistare abiti ed accessori, oltre ad oggetti artigianali locali; nel piano inferiore si trovano prodotti alimentari freschi, come frutta, verdura e carne.

Il mercato di Con, grazie ad oltre 2.000 stand, è il più grande del Vietnam centrale; anch’esso è attivo da circa 80 anni ed offre beni di ogni tipo, in particolare cibo confezionato e fresco, con anche dei piccoli baracchini dove fermarsi a mangiare street food.

Con Market 1

Christophe95, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Mercato di Han
Visualizza posizione su Google Maps
5:00-19:00
Nessun giorno di chiusura
900 metri a nord del Ponte del Drago
Mercato di Con
Visualizza posizione su Google Maps
8:00-20:00
Nessun giorno di chiusura
800 metri a sud-est della stazione centrale di Da Nang

Strade e punti panoramici

Da Nang si trova a ridosso di penisole ed aree montuose, con strade molto panoramiche e divertenti da guidare, in particolare andando verso nord.

La strada più bella è quella che porta al Passo di Hai Van, non molto alto, poco meno di 500 metri, ma dal quale si hanno magnifiche viste sull’oceano e verso nord sulla splendida e pittoresca baia di Lang Co, oltre che sulla ferrovia che si snoda nei pressi della costa; deve parte della sua notorietà anche allo speciale sul Vietnam del famosissimo programma televisivo inglese Top Gear.

Altri punti panoramici con splendidi panorami sono quelli di Nha Vong e della Cima Ban Co, entrambi nella penisola di Son Tra, facilmente raggiungibili dal centro di Da Nang.

Lăng Cô, Hải Vân Pass, 2020-01 CN-02

Informazioni pratiche

Passo di Hai Van
Visualizza posizione su Google Maps
25 km a nord-ovest di Da Nang, lungo la vecchia strada QL1

Cattedrale di Da Nang

La Cattedrale di Da Nang, in stile gotico, è l’unica chiesa della città ed è stata costruita nel 1923, durante il periodo coloniale francese; raggiunge un’altezza di circa 70 metri.

Le sue facciate di colore rosa risaltano rispetto agli edifici adiacenti; è meglio conosciuta localmente col nome Con Ga, chiesa del Gallo, per via della statua di un piccolo galletto posta in cima alla croce, che funge da indicatore della direzione del vento.

Nhà thờ Con Gà - Thánh Tâm - Đà Nẵng - 2010 (11)

ndoduc, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
5:00-17:30 (dal lunedì al sabato)
5:00-17:00 (domenica)
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
800 metri a nord del Ponte del Drago

Pagoda di Linh Ung

La Pagoda di Linh Ung è il più grande tempio buddhista di Da Nang; è di costruzione molto recente, dato che è stata aperta nel 2010, ma con diversi edifici interessanti, compresa la vista sulla città; si trova nella parte sud-occidentale della penisola di Son Tra.

I due elementi del complesso che risaltano di più sono una pagoda a 9 piani ed una gigantesca statua di Lady Buddha alta ben 67 metri, sulla quale si può anche salire, in modo da godere di uno splendido panorama su tutti i templi e sui dintorni.

Fate attenzione, perché a Da Nang esistono tre templi col nome Linh Ung, gli altri due sono nelle Montagne di Marmo e nelle Colline di Ba Na.

Linh Ung Pagoda 4

Christophe95, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sempre aperta
Nessun giorno di chiusura
Gratuito
10 km a nord-est del centro città
Lungo la strada litorale della penisola di Son Tra

Altre pagode e templi buddhisti

A Da Nang sono presenti diversi complessi di templi e pagode, dato che si tratta di una delle maggiori città del Paese; alcuni sono piuttosto antichi, altri edificati molto più di recente.

La Pagoda di Nam Son, nella zona sud-occidentale della città, risale al 1962 e costituisce una piccola oasi di pace e tranquillità, con anche dei bei giardini.

Nel centro città, un chilometro ad ovest del Ponte del Drago, molto interessante la Pagoda di Phap Lam, costruita nel 1934 e fin da allora uno dei luoghi di culto più amati di Da Nang.

Pagoda on Thuy Son 2

Christophe95, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Museo di sculture Cham

Il Vietnam centro-meridionale era abitato dall’etnia Cham fin dal 192 d.C., la quale professava la religione induista ed usava la scrittura sanscrita; raggiunse il suo livello più alto fra il IX ed il X secolo, prima di essere poi sopraffatta dai vietnamiti nel XV secolo.

Nel Museo di sculture Cham sono presenti circa 300 pezzi in terracotta e pietra, provenienti da varie aree del Vietnam, incluso l’eccellente sito archeologico di My Son, distante poco meno di 50 chilometri da Da Nang.

È il solo museo al mondo di questo tipo dedicato al Regno Champa e merita una visita, anche per l’unicità dell’arte cham, molto più vicina allo stile hindu che a quello di altri regni che sono fioriti nel sud-est asiatico.

Vietnam - Da nang - Musée de la sculpture Cham (14)

Serge Ottaviani, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
7:30-11:00 e 13:00-17:00
Nessun giorno di chiusura
60.000 dong
100 metri ad ovest del Ponte del Drago

Altri musei

A Da Nang sono presenti musei di vario genere, da quelli storici a quelli di arte moderna o che illustrano le tradizioni ed usanze della regione.

Nel Museo di Da Nang viene raccontata la storia della città e delle regioni limitrofe, mentre nel Museo Militare Zona 5 sono esposti cimeli come carri armati, aerei, cannoni e missili risalenti alle guerre di resistenza combattute dai vietnamiti.

Segnaliamo inoltre un paio di musei d’arte piuttosto interessanti, il Danang Fine Arts Museum, più classico con quadri, sculture ed altri elaborati pezzi, ed il 3D Museum Art in paradise, più interattivo e che permette di far letteralmente parte delle ambientazioni 3D allestite.

M1943 160mm mortar at Zone 5 Military Museum, Danang

Mztourist, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Sky36 Rooftop Bar

I rooftop bar sono dei locali che si trovano sui piani superiori di palazzi e grattacieli, che quindi offrono oltre all’intrattenimento una splendida vista notturna sulla città; negli ultimi anni ne sono sorti molti nelle grandi città del Vietnam, grazie alla loro popolarità sia fra i giovani del posto che fra i turisti di passaggio.

La miglior vista di Da Nang si ha dallo Sky36, che occupa gli ultimi 3 piani del Novotel Premier Danang Han River, dal 35° al 37°, con quello superiore che è una grande terrazza all’aperto; complessivamente c’è spazio per circa 500 persone.

I prezzi per cibo e bevande sono più elevati rispetto a bar e ristoranti normali, ma si paga più per l’atmosfera particolare offerta da questo tipo di locali che per la qualità dei prodotti.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
18:00-2:00
Nessun giorno di chiusura
Gratuito, si paga solo per le consumazioni
2 km a nord-est della stazione centrale di Da Nang

Attività ed escursioni