Siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO

In Vietnam sono presenti 8 siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura; il primo, il Complesso dei monumenti di Hue, è entrato nella lista nel 1993, mentre l’ultima aggiunta è del 2014 ed ha riguardato il Complesso paesaggistico di Trang An.

Questi siti hanno un “eccezionale valore universale”, che può essere culturale oppure naturale, e con questo riconoscimento si cerca di valorizzarli e preservarli, sulla base di un trattato internazionale firmato da 194 Paesi del Mondo.

Pagina del Vietnam sul sito ufficiale UNESCO

Isabell Schulz, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Siti del patrimonio culturale mondiale

Complesso dei monumenti di Hue

Dal 1993

Hue è stata la capitale del Vietnam dal 1802 al 1945 e di quel periodo sono rimaste la Città Imperiale, templi buddhisti e sfarzose tombe dei più importanti imperatori.

Hue Vietnam Citadel-of-Huế-01

Photo by CEphoto, Uwe Aranas

Antica città di Hoi An

Dal 1999

La città portuale di Hoi An è stata per secoli al centro dei commerci con cinesi, giapponesi ed altri popoli, che le hanno lasciato in eredità un ricco e variegato patrimonio architettonico.

10545-Hoi-An (37621344830)

xiquinhosilva, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Santuario di My Son

Dal 1999

My Son fu la capitale del popolo cham, stanziato nel centro del Paese molti secoli fa e spiritualmente vicino all’induismo indiano; molti dei loro splendidi tempi sono purtroppo andati perduti durante la Guerra del Vietnam.

My Son Cham Ruins, Groups B,C,D (10)

Gary Todd, CC0, via Wikimedia Commons

Settore centrale della Cittadella Imperiale di Thang Long

Hanoi – Dal 2010

Nella Cittadella Imperiale di Thang Long, centro del potere nella regione dal VII all’inizio del XIX secolo, si trovavano alcuni dei più bei palazzi del Vietnam, molti dei quali sono andati però distrutti nel corso di guerre e battaglie.

Central Sector of the Imperial Citadel of Thang Long - Hanoi

katiebordner, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Cittadella della dinastia Ho

Vinh Loc – Dal 2011

La Cittadella della dinastia Ho venne costruita nel 1397 seguendo i principi del feng shui e del confucianesimo, esempio poi seguito in altre parti dell’Asia; ad oggi è rimasto solamente il muro di pietra difensivo e poco altro.

Tay Do castle South gate

vi:user:Silviculture, Public domain, via Wikimedia Commons

Siti del patrimonio naturale mondiale

Baia di Halong

Dal 1994

La Baia di Halong offre alcuni dei paesaggi più belli non solo del Vietnam ma di tutta l’Asia, grazie a quasi 2.000 piccole isole calcaree, in maggior parte disabitate, sparpagliate in una porzione del Golfo del Tonchino.

Ha Long Bay from Titov Island

Taewangkorea, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang

Dal 2003

Nel Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang, situato in una zona carsica, si trovano alcune delle grotte più grandi ed estese del Sud-est asiatico, visitabili in barca, a piedi o dopo lunghi trekking nella giungla.

Hang Én Cave - 201505 - JB

Jérémie B., CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Siti misti culturali e naturali

Complesso paesaggistico di Trang An

Ninh Binh – Dal 2014

Area montuosa con modesti rilievi calcarei, ma di grande valenza sia naturalistica, con fiumi, laghi e grotte, che culturale, per la presenza di splendidi templi buddhisti e tracce archeologiche risalenti al Neolitico ed all’Età del Bronzo.

Tam Coc (85925447)

Wolfgang B, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Attività ed escursioni